Università di Genova

L’Università può contribuire ad accrescere la consapevolezza ambientale

L’Ateneo genovese, e le università in generale, hanno le potenzialità e le capacità di accrescere la conoscenza e la comprensione dei temi legati alla sostenibilità e possono provvedere a creare le competenze e l’innovazione, la responsabilità e l’impegno, verso una consapevolezza crescente e verso un incremento dell’alfabetizzazione alla sostenibilità di studenti, staff e comunità accademica. Come esperienza peculiare, le università hanno inoltre la possibilità di sviluppare le proprie sedi e campus come “Living Lab”, testando con esperienze reali di docenti e studenti la pratica ambientale sostenibile.

Dalle procedure istituzionali alle azioni concrete

L’Università di Genova ha iniziato a gestire in maniera sistematica il suo approccio alla sostenibilità ambientale dal 2014, a seguito dell’accordo volontario sottoscritto dall’Ateneo e dal Ministero dell’Ambiente per la quantificazione del proprio inventario di emissioni di gas serra all’interno del Programma per la valutazione dell’impronta ambientale avviato dal Ministero dell’Ambiente. Grazie a questo impegno, sono iniziate una serie di iniziative volte a consolidare la propria attività nel campo della sostenibilità come la nomina di una Delegata del Rettore alla Sostenibilità Ambientale (D.R. n.453 del 4/2/2019), la creazione di una Commissione Rettorale permanente sulla Sostenibilità Ambientale di Ateneo UnigeSostenibile (Nota Rettorale Prot. n. 81661 del 7/12/2015) e l’adesione a Network internazionali e nazionali tra cui a Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS). 

In precedenza l’Università di Genova, insieme a poche altre Università italiane, aveva ottenuto nel 2010 l’accreditamento da parte dell’UNFCCC per partecipare ai lavori delle Nazioni Unite sul clima tra cui la COP21 tenutasi a Parigi nel dicembre 2015 con la sottoscrizione dello storico Paris Agreement sul contenimento del surriscaldamento globale.

La Commissione Rettorale permanente sulla Sostenibilità Ambientale di Ateneo ha come obiettivo principale quello di portare l’Ateneo in evidenza nel contesto nazionale, attuando progetti e realizzando attività che consentano di ottenere risultati nel campo della sostenibilità ambientale.

Gli impegni di UniGe

In quest’ottica l’Università di Genova si è impegnata a:

  • promuovere la sostenibilità ambientale in ogni aspetto della vita accademica; 
  • posizionare la sostenibilità ambientale al vertice delle priorità dell’università; 
  • lavorare a stretto contatto con i decisori politici, le amministrazioni e le comunità, il comparto industriale e le altre università;
  •  condividere esempi di buone prassi ambientali, valutare e raccontare l’esperienza raccolta, i progetti ed i progressi a tutti gli stakeholders.

Relativamente all’ultimo punto, importante risultato è stata la pubblicazione nel 2019 del primo Bilancio di Sostenibilità dell’Università di Genova. Il documento si apre con una prima rilevazione delle opinioni dei principali stakeholder sulle priorità che l’Ateneo dovrebbe perseguire e sul grado in cui riesce a conseguirle. Il bilancio, redatto seguendo le Linee Guida GRI G4, illustra il punto in cui l’Ateneo genovese si trova nei principali campi di intervento dell’Ateneo – didattica, ricerca, terza missione, impatto sociale ed ambientale – e le direzioni che si vogliono percorrere. 

I principali temi su cui si sono focalizzate inizialmente le azioni di UniGe verso la sostenibilità sono: il clima, l’energia, l’economia circolare, la mobilità e l’educazione alla sostenibilità.

CLIMA

  • Carbon Footprint: calcolo e certificazione dell’inventario delle emissioni di gas serra in accordo alla ISO 14064-1, dal 2013
  • Emergenza Climatica: adesione a “The Sustainable Development Goals (SDG) Accord” e sottoscrizione di una lettera di intenti che enumera 10 buone prassi e azioni tra cui l’obiettivo di diventare carbon neutral entro il 2030

ENERGIA

  • Risparmio energetico: interventi di riduzione dei consumi e progetti di autoproduzione di energia elettrica
  • Progetto Energia 2020: realizzazione Smart Polygeneration Microgrid, Smart Energy Building e riqualificazione energetica delle strutture esistenti del Campus di Savona
  • Energia verde: acquisto energia elettrica certificata proveniente da fonti rinnovabili

ECONOMIA CIRCOLARE

  • Ateneo meno rifiuti: analisi flussi rifiuti, installazione comparattatori e smart bins, azioni di sensibilizzazione e comunicazione
  • Plastic Free: iniziative di riduzione della plastica monouso (fornitura borraccia, installazione di distributori di acqua alla spina, …)

mobilità

  • Progetto Prince: incentivazione del trasporto sostenibile degli studenti negli spostamenti Casa-Università

EDUCAZIONE ALLA SOSTENIBILITà

  • Corso sulla Sostenibilità: erogazione di un corso interdisciplinare con erogazione crediti formativi